23 Feb, 2022
Cavriglia (AR), LNDC denuncia l’uomo che ha picchiato la cucciola Zara

Il pastore cecoslovacco di 4 mesi era entrato nella proprietà dell’uomo e questo è stato sufficiente per prenderlo a bastonate creandogli edemi in testa e visibili traumi da percossa. Piera Rosati, presidente LNDC Animal Protection: “Non sottovalutiamo persone violente e irose con gli animali, il passaggio a fare lo stesso con un essere umano è minimo, la storia lo insegna. Continuiamo a chiedere pene più severe”.

Cavriglia, 23 febbraio 2022- LNDC Animal Protection denuncia l’uomo artefice della violenza, per futili motivi, verso un animale indifeso, per di più cucciolo, accaduta in provincia di Arezzo, nel Comune di Cavriglia.

Zara, questo il nome del Pastore cecoslovacco di quattro mesi ora in prognosi riservata, era sfuggita al controllo del proprietario entrando in un terreno limitrofo dove la persona in questione, armata di bastone, l’aveva ripetutamente colpita per essere entrata nella “sua proprietà”, causandole visibili traumi da percossa, edemi sulla testa e dolori intensi diffusi su tutto il corpo.

«Si tratta di un uomo crudele e instabile», commenta la presidente nazionale LNDC Piera Rosati, che continua: «Purtroppo la cattiveria umana cresce di giorno in giorno e, dal nostro osservatorio, stiamo tristemente constatando che sono tante in Italia le persone che commettono azioni gravi e per motivi frivoli come in questo caso. Si tratta di persone pericolose per la società, perché possono agire in questo modo improvviso e violento non solo verso animali ma anche verso altri esseri umani».

Altri articoli:

Queste sono le azioni che ci vedono in prima linea, aiutaci a proseguirle

Restiamo in contatto

Ricevi le principali notizie sulle nostre azioni

Iscriviti alla newsletter