28 Apr, 2022
LNDC scrive al Governatore Luca Zaia

Al Presidente della Regione Veneto
dott. Luca Zaia
presidenza@regione.veneto.it
protocollo.generale@pec.regione.veneto.it 

Milano, 28 aprile 2022

Oggetto: convenzione per cinodromo con ENCI Servizi srl a Maserada sul Piave (TV).

Ill.mo Presidente,

scrivo in qualità di Presidente di Lega Nazionale per la Difesa del Cane, una delle più antiche e importanti associazioni protezionistiche presenti in Italia, dal 1950 impegnata nella tutela della vita e del benessere degli animali di ogni specie e razza, con circa 80 sedi locali e migliaia di soci, volontari in tutto il territorio nazionale, oltre a quasi un milione di seguaci sui sostenitori network.

Come probabilmente avrà saputo, il Comune di Maserada sul Piave, in provincia di Treviso, ha stipulato una convenzione con ENCI Servizi srl per la realizzazione di una “struttura per la cinofilia” che, più propriamente, sarà una pista per allenamenti e corse amatoriali di cani levrieri, cioè un cinodromo. Considerando che l’ultimo cinodromo in Italia, quello di Roma, è stato chiuso nel 2002 questa scelta rappresenta un salto indietro di 20 anni esatti in termini di civiltà e rispetto per gli animali. Le corse di cani sottopongono questi poveri animali a sforzi enormi e gli allenamenti sono estenuanti, spesso causando infortuni molto gravi o addirittura letali ai danni dei cani.

Oltre all’aspetto strettamente legato al benessere animale, praticamente impossibile da tutelare in un ambiente come questo, è importante tenere in dovuta considerazione anche il sottobosco di illegalità che questo tipo di attività quasi sempre portano con sé. Parlo ovviamente del mondo della criminalità che gestisce le scommesse clandestine su questi eventi, con tutto ciò che ne consegue. Questa decisione non darà sicuramente lustro al Comune in questione né alla Regione da Lei presieduta ma, al contrario, potrà senz’altro attirare personaggi discutibili che lucrano sulla vita degli animali, sfruttandoli, e su persone senza scrupoli legate al mondo delle scommesse.

Sapendo che Lei si è più volte speso per difendere gli animali d’affezione dai maltrattamenti, faccio appello al suo buon senso e alla sua sensibilità per intervenire presso il Sindaco Marini per fermare questa iniziativa dannosa sotto tanti punti di vista.

Resto in attesa di un urgente e positivo riscontro e le porgo distinti saluti.

Piera Rosati
Presidente
Lega Nazionale per la Difesa del Cane

Altri articoli:

Queste sono le azioni che ci vedono in prima linea, aiutaci a proseguirle

Restiamo in contatto

Ricevi le principali notizie sulle nostre azioni

Iscriviti alla newsletter