5 Mag, 2022
LNDC scrive alla Sindaca di Alba Adriatica (TE)

 Alla Sindaca di Alba Adriatica
dott.ssa Antonietta Casciotti
sindaco@comune.alba-adriatica.te.it
protocollo@pec.comune.alba-adriatica.te.it 

Milano, 5 maggio 2022

Oggetto: uccisione cane nel suo Comune.

Ill.ma Sindaca,

scrivo in qualità di Presidente di Lega Nazionale per la Difesa del Cane, una delle più antiche e importanti associazioni protezionistiche presenti in Italia, dal 1950 impegnata nella tutela della vita e del benessere degli animali di ogni specie e razza, con circa 80 sedi locali e migliaia di soci, volontari in tutto il territorio nazionale, oltre a quasi un milione di sostenitori sui social network.

L’episodio avvenuto qualche giorno fa nel suo Comune, dove un uomo ha ucciso il proprio cane a bastonate e martellate per poi seppellirlo, è di una gravità assoluta e abbiamo provveduto immediatamente a sporgere denuncia presso le autorità competenti. Mi rammarica però non aver letto, sulla stampa o sui suoi profili social, nessuna dichiarazione di condanna per quanto avvenuto e nessuna presa di posizione in merito. Ho potuto notare alcuni suoi post contro il bullismo e a favore della natura e della cultura, soprattutto dei più piccoli. Proprio per questo motivo, sarebbe stata apprezzabile una sua presa di posizione contro quel gesto così crudele ed efferato per spiegare ai suoi concittadini che quel genere di violenza non può essere tollerato.

La crudeltà verso gli animali è all’ordine del giorno in tutto il nostro Paese ed è fondamentale che le istituzioni operino concretamente per instillare nei cittadini il rispetto per tutti gli esseri viventi, oltre che per le norme a tutela dei loro diritti. Lasciare che un episodio del genere passi sotto silenzio fa sì che possa sembrare una cosa di poco conto, mentre non è così. Oltre a essere un reato, è un gesto ignobile che peraltro mette a rischio anche le altre persone, non solo gli animali. È dimostrato, infatti, che chi commette violenza sugli animali è portato ad essere violento anche verso gli esseri umani.

La invito quindi a prendere una decisa posizione di condanna per quanto avvenuto, affinché la cittadinanza possa avere la certezza di contare su un’amministrazione che non tollera la violenza verso qualunque essere vivente.

Resto in attesa di un urgente e positivo riscontro e le porgo distinti saluti.

Piera Rosati
Presidente
Lega Nazionale per la Difesa del Cane

Altri articoli:

Queste sono le azioni che ci vedono in prima linea, aiutaci a proseguirle

Restiamo in contatto

Ricevi le principali notizie sulle nostre azioni

Iscriviti alla newsletter