5 Ott, 2022
Napoli – Prosegue il procedimento penale per dare giustizia a Rocky

Grazie ai filmati realizzati dalle persone presenti sul posto e alla relazione presentata da LNDC Animal Protection che escludeva comportamenti aggressivi da parte del pitbull, il processo contro l’agente che l’ha ucciso con due colpi di pistola continua. Il proprietario, che doveva essere sentito come testimone, non si è presentato all’udienza e la prossima si terrà a gennaio 2023. Rosati: “È importante che le forze dell’ordine siano adeguatamente formate per gestire le situazioni che coinvolgono animali, ad oggi non è assolutamente così”.

Rocky è stato ucciso durante un’operazione di polizia a luglio di ormai 3 anni fa. Quando gli agenti erano intervenuti per fermare il suo proprietario, nella concitazione del momento Rocky aveva fatto quello che fa un cane: aiutare il suo amico umano. E per questo un poliziotto ha pensato che fosse giusto e normale sparargli ben due colpi di pistola, lasciandolo senza vita sull’asfalto. LNDC Animal Protection ha subito sporto denuncia contro questo orribile avvenimento ed ha ottenuto di essere ammessa come parte civile nel procedimento penale che va avanti ormai da oltre due anni. Ieri, 4 ottobre 2022, si è tenuta l’ennesima udienza del processo in cui sarebbe dovuto comparire anche il proprietario del cane, ma non si è presentato. La prossima udienza si terrà a gennaio.

Questo caso rappresenta purtroppo un esempio perfetto di due gravi problemi che spesso ci troviamo ad affrontare”, afferma Piera Rosati – Presidente LNDC Animal Protection. “Il primo è il pregiudizio verso i pitbull e i meticci di questo tipo, considerati quasi sempre a torto cani aggressivi e pericolosi. Sicuramente sono cani potenti, ma anche tanto fragili da un punto di vista psicologico e si legano in maniera quasi morbosa al loro punto di riferimento umano. Per questo, la loro eventuale aggressività è dovuta principalmente al modo in cui vengono cresciuti ed educati. Sfortunatamente, proprio questo pregiudizio è il motivo per cui finiscono spesso nelle mani sbagliate e quindi ci troviamo davanti a un circolo vizioso. Il secondo grave problema è l’impreparazione di tanti agenti delle forze dell’ordine nel gestire situazioni che coinvolgono gli animali, che porta in tanti casi a reazioni spropositate ed esagerate come questa. È necessario che gli agenti di polizia, carabinieri e tutte le altre forze dell’ordine vengano adeguatamente formati per ‘leggere’ i comportamenti dei cani e adeguare il proprio comportamento di conseguenza.”

Per ora ci possiamo dire soddisfatti che il processo intanto vada avanti”, commenta Michele Pezone – Responsabile Diritti Animali LNDC Animal Protection. “Inizialmente il PM infatti cercò di archiviare il caso, prendendo per buona la legittima difesa invocata dalla Polizia di Stato in difesa del proprio agente. Grazie ai tanti filmati ripresi dalle tante persone presenti sul posto al momento della sparatoria, siamo però riusciti a dimostrare che il cane non mostrava un atteggiamento aggressivo quando è stato ucciso e a supporto di questa tesi abbiamo anche presentato una relazione di un esperto di comportamento animale. Con questi elementi, il GIP ha ritenuto opportuno rigettare la richiesta di archiviazione e procedere con il rinvio a giudizio. Confidiamo che il resto del processo aiuterà a dimostrare che i due colpi di pistola contro Rocky potevano, e dovevano, essere evitati”.

5 ottobre 2022

Lega Nazionale per la Difesa del Cane – Ufficio Stampa
Tel 02 26116502
ufficiostampa@legadelcane.org
stampa@legadelcane.org

 

CI SONO ANIMALI CON LE ORE CONTATE. SALVALI ORA

Fino al 18 ottobre dona al 45586 Per rispondere sempre più tempestivamente alle richieste di aiuto e soccorso, anche durante le situazioni di grave emergenza come terremoti, incendi, alluvioni, pandemie e guerre, LNDC Animal Protection ha lanciato la campagna di raccolta fondi con numero solidale “Ci sono animali con le ore contate. Salvali ora” a cui tutti possono contribuire donando 2 Euro con SMS o 5/10 Euro con telefonata da rete fissa al numero 45586, fino al 18 ottobre. Con i fondi raccolti, LNDC Animal Protection potrà acquistare una nuova ambulanza veterinaria, un vero e proprio ambulatorio mobile provvisto di tutta la strumentazione necessaria per far fronte a ogni tipo di necessità ed essere in grado di offrire un primo soccorso salvavita agli animali che si trovano in condizioni disperate. Testimonial d’eccezione, la cantante Alessandra Amoroso che ha scelto di sostenere l’appello dell’Associazione.

Per maggiori info: sms.legadelcane.org

Fino al 18 ottobre 2022, inviando un SMS al numero solidale 45586, si può sostenere LNDC Animal Protection donando 2 € da cellulare personale Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, Iliad, Coop Voce, Tiscali; il valore della donazione sarà di 5 o 10 € per ciascuna chiamata da rete fissa TIM, Vodafone, Wind Tre, Fastweb, Tiscali e di 5 € per ogni chiamata da rete fissa TWT, Convergenze, PosteMobile

Altri articoli:

Queste sono le azioni che ci vedono in prima linea, aiutaci a proseguirle

Restiamo in contatto

Ricevi le principali notizie sulle nostre azioni

Iscriviti alla newsletter